Un'anteprima il 12 luglio a Sassari del NARCAO BLUES FESTIVAL 2012

Mercoledì, 20 Giugno, 2012

Keb' Mo' Band

Un'anteprima a Sassari del NARCAO BLUES FESTIVAL 2012 con il Concerto di KEB' MO' BAND

L'Associazione Culturale Progetto Evoluzione, in collaborazione con l'Assessorato alle Culture del Comune di Sassari, è lieta di presentare l'anteprima del Narcao Blues Festival XXII Ed. con il concerto di KEB' MO' BAND il 12 Luglio 2012 ore 21:00 in Piazza Tola - Sassari. Ingresso gratuito

BIOGRAFIA KEB'MO'
Cantante, scrittore e chitarrista, la musica di Keb' Mo' è legata al blues del Delta che viaggia sulle rive del Mississippi e attraverso tutta l'America, dalle sue origini musicali, evolvendosi in un'universale celebrata forma d'arte.
Nato nel Sud di Los Angeles come Kevin Moore, verrà introdotto con il titolo di Keb' Mo' grazie al suo primo acclamato album nel 1994.

La musica di Mo' è una pura espressione post-moderna dell'artistico e culturale viaggio che ha trasformato il blues, e il suo punto di vista, attraverso gli anni.
Il suo distintivo sound abbraccia molti generi, incluso pop, rock, folk e jazz per i quali è molto portato.
Deve molto alla musica contemporanea e, soprattutto, ai suoi grandi amici e collaboratori Bonnie Raitt e Jackson Browne come allo spirito del blues, il grande Robert Johnson, che duella nei suoi lavori. Per Keb' Mo' il comune legame tra queste influenze è l'anima dei suoi racconti, la potenza delle sue canzoni che esprimono umane ed emozionali esperienze.

Tutto questo è il cuore di Suitcase, l'ottavo album prodotto per Epic/One Haven.
Questo disco insegue una doppia produzione del 2004: Back By Popular Demand, caratterizzato da cover di classici degli anni '60-'70, periodo di temi di pace e protesta, e Keep it Simple, il suo debutto come solista grazie al quale vince il terzo Grammy come Best Contemporary Blues Album.
Ottimo lavoro dalla grande risonanza, Suitcase è una collezione di canzoni che l'artista sente come sue, la sua capacità e la sua innata eloquenza non sono mai state così ben servite.
Le vocalità di Keb' sono come un campanello nella chiarezza ed emozionale perseveranza in cui ce le consegna e, la sua maestria nell'acoustic e slide guitar suona come vera.
Con laconici racconti e pure melodie country blues, dalle ballate popolari alle dolci odi all'amore, attraverso melodie folk e profondi lamenti, il suo evidente legame alle idiomatiche origini, il fervore pop e, la sua destrezza lirica, sono soulful e autentiche.

Suitcase è prodotto da Keb' Mo' e John Porter, quest'ultimo già legato all'artista per la collaborazione con l'album del debutto, quando aveva già una lunga esperienza alle spalle di collaborazioni in progetti con B.B. King, Santana, Los Lonely Boys, Taj Mahal, Elvis Costello e molte altre.
I 12 brani dell'album, sotto la guida di un team di grandi musicisti, vengono registrati al Shangri-La Studios in Malibu, un locale privato dove Bob Dylan, Van Morrison, Eric Clapton, Neil Young, Johnny Cash e altre leggende si sono susseguite.
''Il processo creativo implicato con la produzione di questo lavoro è stata una profonda e gratificante esperienza. Ogni cosa, dalla stesura delle canzoni alla collaborazione con Porter, è stata un meraviglioso viaggio. La musica rappresenta la vita che scorre in tutte le sue ombre e forme. Spero che questo spirito sia trasmesso agli ascoltatori'' Dice Mo'.

In realtà, le canzoni di Suitcase sono semplicemente espresse con parole semplici e materiale che richiama universali esperienze.
Il brano ''I'm A Hero'' è espresso con una ottimista convinzione riguardo alla forza dell'amore che eleva il comune uomo al di sopra del male della società, ed ''Eileen'' è un racconto ispirato al primo incontro di due amici. Una preghiera alla salvezza è la delicata ''Life is Beautiful'' che è quasi un salmo in cui Mo' canta ''Voglio trascorrere i miei giorni e le mie notti camminando con te attraverso questo strano mondo''.
Dall'altro lato ritroviamo il puro ''Whole 'Nutha Thang,'' e il jazzante soul di ''Rit'' che si rifà allo stile di Lieber & Stoller ''Remain Silent'' cantato sopra una melodia reggae, e ''The Itch'' una invocazione al cielo.
Nell'essenziale bellezza di ''I'll Be Your Water'' realizzata dalla voce solista di Mo' alla chitarra acustica, l'artista ci offre con perfetta lucidità un richiamo al primo Lyle Lovett -''there's a solution to everything/if you ever need someone to talk to/if you ever need a helping hand/I'll be your ship out on the ocean/I'll be your water on the desert sand.''
In sostanza ritroviamo sempre un sentimento che sembra rivolgersi ad entrambi, sia alle canzoni che allo spirito, nei quali Keb' Mo' visualizza il suo modo di fare musica come qualcosa che si divide nella speranza di costruire significato, amicizia e comunità come parte di un unico insieme.

line up:
Keb' Mo' - vocal, guitar
Les Falconer - drummer
Jeff Paris - guitar
Vail Johnson - bass
Michael Hicks - keyboards
Kevin So - keyboard, guitar

KEB' MO' OFFICIAL SITE

info Narcao Blues 2012 sul sito http://www.narcaoblues.it

Video Gallery