Sulla Terra Leggeri – Piccolo Festival di Mezza Estate tra Sassari e l’Argentiera

Mercoledì, 24 Luglio, 2013

 

Immagine

SULLA TERRA LEGGERI UN FESTIVAL LETTERARIO IN RIVA AL MARE                               Al via la sesta edizione di Sulla Terra Leggeri – Piccolo Festival di Mezza Estate   tra Sassari e l’Argentiera

Il Festival                                                                                                                  Lontano dallo sfarzo della Costa Smeralda e dalle rade affollate dagli yacht, torna il festival dell’Argentiera: Sulla Terra Leggeri. L’ultimo fine settimana di luglio, da venerdì 26 a domenica 28, le rovine della vecchia miniera ospiteranno giornalisti, scrittori, teatranti e musicisti provenienti da tutta Italia. Una rappresentanza ricca a cui sarà affidato il difficile compito di raccontare, con leggerezza, la nazione in cui viviamo. Gli appuntamenti si svolgeranno tra la piazzetta e la spiaggia del borgo situato ai confini della provincia di Sassari: un luogo silenzioso e stupendo dove gli organizzatori della rassegna letteraria sono stati capaci di calamitare migliaia di persone. Un affetto che cresce con il passare degli anni e che spinge gli ideatori della rassegna a rinnovare il loro impegno. Come da tradizione anche la sesta edizione godrà di un’ampia anteprima. Quest’anno i Comuni che ospiteranno gli incontri di “Aspettando l’Argentiera” saranno Sassari, Alghero, Ploaghe e Porto Torres.

 L’organizzazione della sesta edizione del festival, esattamente come quelle precedenti, è stata possibile grazie al sostegno e alla generosità del Comune di Sassari e della Banca di Sassari: due istituzioni che fin dal principio hanno creduto fermamente e profondamente in questa manifestazione.

 «É da sei anni che l’Amministrazione comunale investe con convinzione nel festival Sulla Terra Leggeri. Nel 2007 – dichiara il sindaco di Sassari Gianfranco Ganau - questo “piccolo evento di mezza estate” era solo un sogno degli organizzatori, condiviso insieme a chi, come noi, credeva e crede tuttora nell’Argentiera e nelle grandi risorse di questo antico borgo minerario, parte integrante di una città che oggi soffre molto più di allora. Eppure nonostante questo, forse è proprio Sassari a crederci di più, partecipando ad appuntamenti culturali di questa portata, vera linfa vitale per resistere e continuare ad andare avanti, nonostante le difficoltà. Negli anni i protagonisti e il pubblico che nel corso delle edizioni è cresciuto e maturato, sono riusciti a trasformare questo sogno in uno degli eventi letterari, ma non solo, di maggiore richiamo anche nazionale».

 «Il Festival dell’Argentiera è un progetto che abbiamo scelto di accompagnare fin dalla sua nascita e di cui anno per anno apprezziamo la crescita» dice Gianni Paolo Porcu, Direttore Generale dell’Istituto bancario sassarese. «Con la sua capacità creativa e organizzativa è in grado di promuovere il dialogo culturale tra talenti isolani e personaggi della cultura italiana. È un esempio di quelle che ci piace definire forza vive della Sardegna: forze nell’ambito della cultura e dell’arte, ma anche dell’artigianato e dell’impresa. Il nostro brand Conosciamoci Meglio – conclude Porcu – opera da anni proprio nel sostegno a quella preziosa creatività sarda che è energia sana e inestinguibile che ci può trainare verso la ripresa».

Gli Ospiti

Il cartellone della sesta edizione vanta nomi illustri, degni rappresentanti delle mille sfumature che caratterizzano il mondo della letteratura. Grande spazio sarà dedicato al giornalismo. Il festival ospiterà Pif, autore della rubrica televisiva Il Testimone; Beppe Severgnini, scrittore e giornalista del Corriere della Sera; il conduttore televisivo Luca Bonaccorsi; il dirigente Rai Fernando Masullo; il cronista de L’Unione Sarda Celestino Tabasso; il corrispondente Rai da Parigi Antonio Di Bella; il conduttore di Caterpillar Massimo Cirri. Lo spazio teatrale sarà affidato alla scrittrice Lella Costa, all’attore Corrado Fortuna e al comico Alessandro Fullin. I momenti musicali saranno curati dai Columella Swing; dal gruppo Saluti da Saturno; dal jazzista Gavino Murgia che si esibirà con i pazienti e gliartisti del Centro Diurno del Dipartimento di Salute Mentale di Sassari; dal cantautore Andrea Appino. Nel calendario della rassegna non mancherà la letteratura. Dialogherà con il pubblico la conduttrice e scrittrice Serena Dandini; la cantante Nada; il finalista del Premio Calvino Marco Porru; gli scrittori Niccolò AmmanitiSimone LenziRosella Postorino e Giuseppe Rizzo. I giornalisti sportivi Giorgio Porrà e Darwin Pastorin racconteranno i grandi successi sportivi delle squadre di provincia. Infine il cantautore e scrittore Vinicio Capossela leggerà alcuni passi dal suo ultimo libro.

FESTIVAL ARGENTIERA SULLA TERRA LEGGERI

21-28 luglio 2013

Sassari, Argentiera, Alghero, Porto Torres, Ploaghe

 

Venerdì 26 luglio

ARGENTIERA

ore 20:30, in piazzetta

I diari dell’Argentiera volume 1

di Lalla Careddu

ore 20:45

Come ti abbatto i luoghi comuni

Massimo Cirri dialoga con

Celestino Tabasso, Antonio Pascale e Giuseppe Rizzo

ore 21:45

Un “Testimone” per l’Africa.

Alberto Urgu e Paola Soriga dialogano con Pif

in collaborazione con AMREF

ore 22:45

Raccontare l’Italia

Luca Bonaccorsi dialoga con

Beppe Severgnini

a mezzanotte, in spiaggia

Dj set a cura di Federico Russo e Marisa Passera

 

Sabato 27 luglio

ore 20:30, in piazzetta

I diari dell’Argentiera volume 1

di Lalla Careddu

ore 20:45

I giovin scrittori

Matteo B.Bianchi dialoga con

Simone Lenzi e Rosella Postorino

ore 21:45

Raccontare l’Italia

Fernando Masullo dialoga con

Antonio Di Bella

ore 22.45

Da Branchie a Io e te

Niccolò Ammaniti si racconta

Interviene Paola Soriga

a mezzanotte, in spiaggia

Dj set a cura di

Federico Russo e Marisa Passera

 

Domenica 28 luglio

ore 19:00, in spiaggia

Saluti da Saturno

in concerto

ore 20:30, in piazzetta

Le partite non finiscono mai. Storie più o meno letterarie del gioco più amato al mondo

Alberto Urgu dialoga con Giorgio Porrà e Darwin Pastorin

ore 21:30

Alessandro Fullin

La cucina è una bricconcella.

Da Artusi a Fullin andata e ritorno.

ore 22:00

Raccontare l’Italia

Geppi Cucciari dialoga con

Serena Dandini

ore 23:00

Vinicio Capossela

letture da Tefteri, Il libro dei conti in sospeso

con l’accompagnamento di Labis Xylouris e Angelos Polychronou

a seguire, in spiaggia, saluto finale con i

Saluti da Saturno

info tratte dal sito ufficiale del Festival:  http://www.festivalargentiera.it/