Monumenti aperti 2011 a Villacidro

Venerdì, 10 Giugno, 2011

ImmagineA Villacidro, Sabato 11 e domenica 12 giugno, Monumenti Aperti 2011

 Sabato 11 e domenica 12 giugno sesto fine settimana del Tour regionale di Monumenti Aperti che giungerà per la terza volta nel comune di Villacidro, che aprirà al pubblico 8 siti.

La Manifestazione dopo la pausa estiva riprenderà il 24 e 25 settembre con l’apertura dei monumenti a San Giovanni Suergiu.

Nata a Cagliari nel 1997 dall’iniziativa delle Associazioni Culturali Ipogeo e Imago Mundi e del Comune di Cagliari, con la volontà di aprire dei luoghi solitamente inaccessibili, Monumenti Aperti ha ben presto assunto dimensione regionale. Infatti il successo costantemente riscosso ha indotto l’Amministrazione Regionale a farla propria per estenderla dal capoluogo a aree sempre più vaste del territorio della Sardegna. Adesione confermata anche per questa edizione dagli Assessorati regionali del Turismo e della Pubblica Istruzione e Beni culturali che sostengono Monumenti Aperti, senza soluzione di continuità, sin dall’edizione 2005.

 Il coordinamento generale della rete di Monumenti Aperti è affidato come sempre all’Associazione culturale Imago Mundi, mentre localmente la manifestazione è organizzata dall’Amministrazione comunale, supportata da un gruppo di coordinamento.

 La promozione, la comunicazione e la didattica sono realizzate in collaborazione con il Consorzio Camù.

 Saranno visitabili l'Antico Mulino Cadoni - Museo del Romanzo, che propone al visitatore un viaggio nelle suggestioni evocate dalla rilettura delle opere di Giuseppe Dessì, scrittore di cui è visitabile anche  la residenza: Casa Dessì, che è un palazzo signorile con corte interna, risalente a metà dell’800 e che oggi espone una preziosa biblioteca d’autore e numerosi oggetti appartenuti allo scrittore, come la sua macchina da scrivere e le sue collezioni di pipe e bastoni. Interessante da visitare,il Farmamuseo: un’antica farmacia, oggi museo, che raccoglie numerose testimonianze sulla storia della Farmacia in Sardegna, con una ricca collezione di utensili per la medicazione e la preparazione di farmaci. Il Farmamuseo è, inoltre, arricchito da una minibiblioteca costituita da antiche pubblicazioni di Medicina e di Farmacia risalenti ad un’epoca compresa tra il 1500 ed il 1800. Altri due edifici civili: Il Monte granatico Museo Civico Archeologico Villa Leni dove sono conservati numerosi reperti dal Neolitico al periodo della dominazione fenicio-punica, fino alla successiva età romana e il Lavatoio, la cui  edificazione è ricordata anche in Paese d’ombre di G. Dessì, è un interessante esempio di architettura del ferro, ed era  parte di un complesso di opere di pubblica utilità, comprendente il mattatoio, l’abbeveratoio,logge e guardiole, oggi non più visibili.

Infine tre edifici religiosi: la Chiesa parrocchiale di S. Barbara, che venne costruita nella prima metà del XV secolo contestualmente al ripopolamento ed alla riedificazione dell’abitato di Villacidro promossi dal feudatario Giovanni Civiller; l’Oratorio del Rosario, che ospita  importanti  statue lignee: i due Crocefissi (XV – XVI sec.); S. Antioco (XVII sec.); S. Giuseppe (XVII sec.); la Vergine del Rosario e S. Raffaele Arcangelo, entrambe del Lonis, e l’Oratorio delle Anime, la cui  edificazione risale agli anni 1724-1728, come risulta da documenti conservati nell’Archivio Storico Diocesano di Ales, per ospitare la Confraternita delle Anime.

Di grande suggestione poi il percorso La via del Romanzo, un percorso nel centro storico dentro i romanzi di Giuseppe Dessì, fra gli angoli più suggestivi del paese ampiamente descritti in Paese d’Ombre, Il disertore e San Silvano.

 

L’ADESIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Per il sesto anno consecutivo la manifestazione ha ottenuto l’Adesione concessa dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il riconoscimento era stato attribuito per la prima volta nel 2006 dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi. Con una lettera inviata al Comitato scientifico regionale di Monumenti Aperti il Presidente Napolitano, anche quest’anno, ha formulato “fervidi auguri per il successo dell’iniziativa” destinandole, quale suo premio di rappresentanza, una medaglia celebrativa, la terza consecutiva, della quindicesima edizione.

 

ANNO EUROPEO DEL VONTARIATO

Un anno per rendere omaggio all'opera dei volontari, facilitare il loro lavoro e incoraggiare altri ad impegnarsi al loro fianco: è con questo spirito che il 2011 è stato proclamato Anno europeo delle attività di volontariato che promuovono una cittadinanza attiva. Infatti per la Commissione Europea, il volontariato costituisce un’attiva espressione di partecipazione civica che rafforza i valori europei comunitari quali solidarietà e coesione sociale, con quasi cento milioni di cittadini di tutte le età che  hanno utilizzato il proprio tempo libero, il proprio talento e denaro per offrire un contributo nella propria comunità come volontario in diverse organizzazioni civili. Monumenti Aperti, in virtù della coerenza dei propri principi con le linee di indirizzo europee, risponde allo spirito e agli obiettivi promossi dal Piano Italia 2011 dell'Organismo Nazionale di Coordinamento - Dg Volontariato, Associazionismo e Formazioni sociali -  Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Ed è per questo che la Manifestazione è stata inserita nel novero delle iniziative che possono fregiarsi del marchio del Programma.

 

PARTNERSHIP E SPONSOR

La Manifestazione si avvale della partnership di Mail Boxes etc.519 e Arti Grafiche Pisano che realizza la stampa dei materiali promozionali.

Sponsor di quest’anno la Cooperativa Cores, che realizza i libri firme su carta raccolta e riciclata in Sardegna.

Media sponsor è, infine, Radio Press che contribuisce a fornire un supporto promozionale.

INFORMAZIONI UTILI

I monumenti saranno visitabili gratuitamente sabato dalle 16 alle 20 e domenica dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Nelle chiese le visite verranno sospese durante le funzioni religiose.

 

Il programma dettagliato di tutte le iniziative legate a Monumenti aperti è disponibile all’interno delle guide. Il programma potrebbe subire variazioni.

 Informazioni aggiornate nel sito www.monumentiaperti.com

 Altre informazioni su Facebook contattando il gruppo Monumenti Aperti .