"La sagrada Familia.Gaudì ad Oliena". Al via anche Cortes Apertas dal 16 al 18 settembre

Giovedì, 15 Settembre, 2011

 Immagine

 

OLIENA – EX CONVENTO DEI GESUITI   DAL  17 SETTEMBRE 2011 AL 07 GENNAIO 2012

 LA MOSTRA   La Sagrada Familia. Gaudì.

 Dalle meraviglie di Gaudì alle meraviglie di Oliena.  Quando la natura incontra Dio.

 È con questo spirito, lo spirito che ha contraddistinto la vita e l’opera del maestro catalano, che sarà inaugurata il prossimo 16 settembre alle ore 18.00, presso l’ex Convento dei Gesuiti a Oliena, la mostra La Sagrada Familia. Gaudì. 

Curata dall’ingegnere Angelo Ziranu, col patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna e la partecipazione del  Comune di Oliena, della Diocesi di Nuoro, della Universitat Politecnica de Catalunya e della Sagrada Familia, l’esposizione è l’occasione per apprezzare il percorso creativo del grande architetto catalano.

La natura è la più straordinaria espressione di Dio, parte fondamentale dello spazio sacro che è il racconto di quello che capita tra Dio e l’umanità, affermava Gaudì. 

E quale miglior scenario di quello ai piedi del Monte Corrasi, un vero e proprio palcoscenico naturale dove l’ingegnere  di Orani metterà la sua esperienza, maturata in tre anni di collaborazione nei cantieri della Sagrada Familia, al servizio degli ospiti per leggere e raccontare attraverso le installazioni, la Storia delle Storie, quella di Cristo, che da sempre affascina credenti e non.

  Interverranno: 

 il Presidente della Regione Sardegna Dr. Ugo Cappellacci, 

l’Assessore del Turismo, Artigianato e Commercio Dr. Luigi Crisponi, 

il Sindaco di Oliena Dr. Salvatore Serra,

il Vescovo di Nuoro Mons. Mosè Marcia, 

il Parroco di Oliena Don Giuseppe Mattana, 

il Direttore del Dipartimento di Architetture dell’Università di Cagliari Dr. Antonio Tramontin, 

l’Architetto Aggiunto della Fabbrica della Sagrada Familia Dr. Jordi Fauli, 

il Curatore della mostra Dr. Angelo Ziranu.

Titolo dell’evento: La Sagrada Familia.Gaudì.
Curatore mostra:  Angelo Ziranu.
Luogo: ex Convento dei Gesuiti, Oliena.
Data: 16 settembre 2011
Ore: 18.00 

Inoltre:  Cortes Apertas ad Oliena dal 16 al 18 settembre

Immagine

Venerdì 16 settembre
Ore 16.00 - Aprono le Cortes. Sas carrelas si ripopolano e le case del centro storico rivivono di saperi e profumi del passato: massajas e massajos, pastores e mastros evocano arti antiche che si tramandano nelle nuove produzioni.
Ore 18.00 – Inaugurazione delle mostre e delle esposizioni:
•“Gaudì e la Sagrada Familia, quando l’arte diviene genialità. Parabola e iperbole dell’architettura” – Ex collegio dei Gesuiti via Canonico Bisi e Piazza Collegio; Chiesa di Nostra Signora d’Itria Via Ichnusa; Chiesa di San Francesco Via San Francesco
•“Coccos e Regettas: amuleti, magie e sortilegi nella tradizione sarda” – Sala mostre Biblioteca Comunale Via Vittorio Emanuele,72 e Casa Boi Via Eleonora d’Arborea a cura della Pro loco
•“La Via Crucis” interpretata da Hòro - Allestimento a cura di Anna Gardu, Casa Padre Solinas Via P.Solinas
•“Caras : volti del buio leggendario in un volo gotico”- Allestimento di Roberto Serri Cortile Casa Puligheddu - Fele Via Don Casula
•“Folkloristiche forme: costumi e abiti tradizionali di tutto il mondo” dalla collezione del Museo dell’arte etnica Assoc. Mei di Assemini - Allestimento a cura del gruppo Folk Battos Moros
•“Corrasi, il Fuji del nuorese : stessa inquadratura, stesso soggetto, stagioni e orari diversi.” Il Corrasi in 36 foto a cura di Roberto Ghisu - Sala mostre Biblioteca Comunale
Ore 20.30 - “Storia e storie di vino” recital di Gianluca Medas, accompagnato alla chitarra da Andrea Congias, a cura della Cantina Gostolai - Corte n° 11 Via Dante

Sabato 17 settembre
Ore 10.00
– Nelle cortes le massaie sfornano il pane, preparano la pasta e i dolci, si pigia l’uva per fare il vino. I pastori fanno il formaggio e gli artigiani lavorano il ferro, la pelle, il legno. Le ricamatrici e gli orafi sono intenti nella creazione degli scialli e dei gioielli del costume.
Ore 11.00 – “S’Incorongiu: su recramu ‘e su hòro” La particolarità del ricamo a punto filza con la presentazione del libro “Luoghi e volti del punto filza” a cura dell’Associaz. Culturale “Laboratorio il tempo e lo spazio” di Monserrato - Casa Calamida Via E. D’Arborea
Ore 18.00 Convegno – “Maghias e medihìnas: magia, medicina popolare e religione ieri e oggi nella tradizione sarda”. Intervengono gli studiosi Dolores Turchi e Nando Cossu - Sala Conferenze Biblioteca Comunale Via Vitt. Emanuele
Ore 20.00 – Proiezione documentario “Mondo Vino” a cura della Cantina Gostolai corte n° 11 via Dante
Ore 21.00 – “Zogos” di Paolo Masala (animazione dedicata ai più piccoli con i giochi del passato in attesa della serata musicale) - Piazza Berlinguer
Ore 22.00 - Serata musicale “Armonias e ballos” con Giusy Deiana, Giovanni Puggioni, Anna Franca Masala, i Sonadores Paolo Masala, Vanni Masala e Andrea Pisu. Ospite Luca Tilocca - Piazza Berlinguer

Domenica 18 settembre
Ore 10.00
– Nelle cortes e in sas carrelas rivivono riti e miti secolari in un percorso emozionale attraverso la laboriosità e creatività delle donne, degli uomini e dei giochi dei bambini. Al ritmo del ballo tondo e dei canti a tenore il paese accoglie i visitatori.
Ore 11.00 - Ballu Tundu a sonu de organu - Ballo Tondo accompagnato dalla musica degli organetti a cura degli Amici dell’organetto - Terrazza della Biblioteca Comunale
Dalle ore 16.00 - Animazione musicale nelle corti a cura del Coro Polifonico Oliena
Ore 17.30 - Pomeriggio in musica con Paola Puggioni e le allieve della scuola di canto - Piazzetta dello Zampillo
Ore 20.00 - Presentazione del libro “Oliena” di Giacomo Mameli a cura di Ethos Edizioni - Sala Conferenze Biblioteca Comunale Via Vittorio Emanuele
Nel corso della manifestazione i seguenti appuntamenti:
•“Riti magici e medicina popolare nella tradizione sarda”, proiezione di immagini, film e documentari - Biblioteca Comunale Via Vittorio Emanuele
•“Il vento invisibile: arte e spiritualità” proiezione documentario di Roberto Ghisu - Biblioteca Comunale Via Vittorio Emanuele