Continua il Festival internazionaleTime in JazzXXVIII edizione:"Ali'' con la direzione artistica di Paolo Fresu

Venerdì, 14 Agosto, 2015
Immagine

Time in Jazz continua a tutta musica anche il 14  agosto: primo appuntamento in mattinata a Ozieri con Michel Godard (12.30),  nel pomeriggio (18.00) il duo di Moholo-Moholo e Hawkins a Loiri Porto San Paolo. In serata a Berchidda (21.30) si accendono riflettori del palco centrale per Stefano Bollani Danish Trio e il quintetto del fisarmonicista Vincent Peirani (ore 23).

Giornata numero sette,  venerdì 14, per il ventottesimo festival Time in Jazz, in corso fino a domenica (16 agosto) tra Berchidda, cuore pulsante della manifestazione, e altri quattordici centri del nord Sardegna. 

La musica comincia a mezzogiorno nell'ottocentesca Cattedrale dell'Immacolata a Ozieri, con Michel Godard, il virtuoso della tuba e del serpentone, e il suo progetto "Monteverdi - A Trace of grace": un affascinante incontro fra la musica barocca di Claudio Monteverdi e il jazz contemporaneo, due linguaggi così distanti tra loro nel tempo ma affini. Battezzato quattro anni fa, il progetto è stato consegnato alle tracce dell'omonimo album con una formazione di sei elementi, di cui facevano parte due dei musicisti che affiancano il cinquantacinquenne musicista francese in questa trasferta sarda: il sassofonista nuorese Gavino Murgia, suo compagno di viaggio anche in altre avventure musicali, e il mezzosoprano Guillemette Laurens, specializzata nell’interpretazione di musiche del Seicento. Completa l'organico un altro nome di spicco del jazz italiano legato a Michel Godard in varie esperienze, il fisarmonicista umbro Luciano Biondini. 

Nel pomeriggio, alle 18, il festival si sposta verso il mare per fare tappa a Loiri Porto San Paolo: alla Tanca di Lu Bagnu, reduci dal concerto della sera prima a Berchidda con la Special Unit for the Blue Notes, sono di scena il batterista sudafricano Louis Moholo-Moholo e il giovane pianista ingleseAlexander Hawkins, considerato uno dei maggiori esponenti della nuova scena jazzistica europea. Nel loro incontro, suggellato dall'album "Keep Your Heart Straight" (del 2012) si percepisce un appassionante mix di free jazz, melodie sudafricane e l'influsso di pietre miliari del jazz come Duke Ellington.

Al rientro a Berchidda, alle 19.45, torna l'energia dei The Rad Trads con la loro parata quotidiana all'insegna del divertimento, tra jazz di New Orleans, Rythm & Blues e Rock & Roll.

Alle 21.30, parte la serata sul "palco centrale" del festival, in Piazza del Popolo, con un primo set che vede l'atteso ritorno a Berchidda di Stefano Bollani,insieme a Jesper Bodilsen al contrabbasso e Morten Lund alla batteria a comporre i ranghi del Danish Trio. Il pianista italiano e i due danesi si sono incontrati per la prima volta nel 2002, quando furono convocati per accompagnare Enrico Rava nella cerimonia di premiazione dell'annuale JazzPar. L'immediata sintonia portò poi, nel giro di un anno, alla nascita del nuovo sodalizio e a una prima serie di concerti in Scandinavia. Vicini per età (Bollani e Lund sono nati nel 1972, Bodilsen è del '70), i tre sono anche accomunati da una grande cultura jazzistica e da una concezione di questa musica come linguaggio aperto, in grado di assorbire senza preclusioni gli spunti di tutti i tempi all’insegna dell’improvvisazione e del divertimento. Grande successo per i due cd registrati dal trio per l'ECM, Stone in the water, del 2009, Joy in spite of everything, miglior album italiano del 2014 secondo il referendum della rivista Musica Jazz.

Il s
econdo set, alle 23, vede invece in scena Vincent Peiraniuno dei nuovi talenti del jazz internazionale, recentemente incoronato "Artista dell'Anno" dal prestigioso premio "Victoires du Jazz 2015". Il fisarmonicista, cantante e compositore francese (Classe 1980), ha iniziato a suonare all'età di undici anni, partendo da una formazione classica, per poi approdare al jazz, dove il suo talento l'ha portato presto a lavorare con musicisti del calibro di Michel Portal, Daniel Humair, il quintetto di Renaud Garcia Fons, Sylvain Luc, Louis Sclavis e Vincent Courtois.

A Berchidda porterà in dote il suo quintetto Living Being, con cui ha registrato un album lo scorso anno per la prestigiosa etichetta ACT; ad affiancarlo sul palco, Emile Parisien ai sassofoni, Tony Paeleman al fender rhodes e elettronica, Julien Herné al basso e Yoann Serra alla batteria.

Spenti i riflettori del palco centrale, la musica continua al vicino Parco della Musica intorno alla mezzanotte, con l'esibizione della "storica" Banda Musicale "Bernardo De Muro'' di Berchidda diretta da Luciano Demuru.

Verso la una, infine, appuntamento al jazz club al Centro Laber con un'altra delle tre proposte vincitrici del concorso Time Out, gli Apollo Beat, formazione sassarese nata nel 2012 e caratterizzata dalla passione per le atmosfere del cinema degli anni Settanta. Alla base della sua musica, il groove della blaxploitation americana, il funk poliziottesco all'italiana, fino a alle sonorità tipiche dei film hard dell'epoca. 

Oltre ai concerti, altri appuntamenti scandiscono, come sempre, la giornata di Time in Jazz a Berchidda: Al Cinema Comunalealle 11, continua Sardegna, the Sustainable Island, la rassegna di Corti e Serie Web realizzati a cura della Fondazione Sardegna Film Commission, mentre nel pomeriggio, alle 16,30, è il turno di "Volere volare", la selezione di film curata dal regista Gianfranco Cabiddu intorno al tema di questa edizione del festival, "Ali". In programma "Nati per Volare", un documetario di Mario Visalberghi che racconta il tentativo di Angelo D’Arrigo, leggenda del volo sportivo (scomparso nove anni fa in un incidente aereo), di introdurre due condor in Perù: da quando vengono al mondo, uscendo dalle uova nella casa di D’Arrigo sulle pendici dell’Etna, al momento in cui tornano a volare sulla valle dell’Urubamba, nelle Ande Peruviane.

Da mezzogiorno all'una di notte, al Centro Laber, sono invece aperte le mostre del P.A.V., il Progetto Arti Visive a cura di Antonello Fresu e Giannella Demuro. Tiene banco nel programma di questa edizione la grande mostra PPP Pier Paolo Pasolini - sulle ali della poesia, patrocinata dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per commemorare, a quarant'anni dalla tragica scomparsa, la figura del grande scrittore, poeta, autore e regista.

Articolata in quattro sezioni, l'esposizione ha il suo fulcro in Pier Paolo Pasolini - fotografie di Dino Pedriali, sessanta scatti in bianco e nero che rappresentano l'ultimo intenso ritratto del grande maestro, che sarebbe stato assassinato di lì a pochi giorni. Secondo gradino del percorso è la mostraAffabulazione – artisti contemporanei per Pasolini, in cui Francesco Arena, Matteo Basilé, Peter Belyi, Coniglioviola e Alfredo Jaar si confrontano con la figura e l'opera di Pasolini e con le tematiche alla base del suo pensiero. Frammenti corsari - parole e immagini dalla vita di un poeta è invece la sezione documentaria che attraverso materiali fotografici e altri reperti da collezione, evoca e racconta la vita del regista, mentre il rapporto tra Pasolini e la musica è esplorato nella quarta sezione della mostra, dal titolo Les chansons de PPP – Partiture, parole e musiche di Pier Paolo Pasolini.

Accanto all'omaggio a Pierpaolo Pasolini, il PAV presenta anche una rassegna di opere video intorno al tema delle ali: 
Bird–Men. Il volo delle immagini, a cura del critico Marco Senaldi. Dal cinema alla videoarte, un excursus che parte dalle cronofotografie del primo pioniere della cinematografia Étienne-Jules Marey, alle aeropitture degli anni Trenta di Oriani, Cordero e Martina e, passando attraverso le sperimentazioni di artisti quali Eugenio Miccini e Lamberto Pignotti, arriva ai videoartisti e i film-maker della nostra contemporaneità più recente.

In Piazza del Popolo, la sera, apre lo stand di Green Jazz, il progetto di Time in Jazz dedicato alla sensibilizzazione ambientale e alla promozione di buone pratiche per il contenimento dell'impatto ambientale del festival. Insieme a materiali e informazioni su tutte le iniziative di Green Jazz, sono presenti i prodotti dell'Emporio naturale Mariposa che offre soluzioni ecologiche per la vita quotidiana, e di FarmAsinara - Officine Cosmetiche dell'Asinara, laboratorio sperimentale nato dalla collaborazione tra il Parco nazionale dell'Asinara e l'Università di Sassari. A disposizione del pubblico anche una bicicletta attrezzata per produrre, tramite una dinamo, l'energia elettrica sufficiente per alimentare un frullatore e preparare così un gustoso frappé di frutta.

Attraverso una raccolta di firme, sarà inoltre possibile aderire al manifesto "SardignaTerra Bia/Sardegna Terra Viva", che propone di passare da un'economia lineare di consumo a un'economia circolare delle risorse, ispirato al pensiero del premio Nobel Vandana Shiva.

Tutti gli appuntamenti della giornata sono a ingresso gratuito, tranne i due concerti serali in piazza del Popolo: il biglietto intero in platea costa 23 euro, il ridotto 20; ingresso in tribuna a 18 (intero) e 15 euro (ridotto). 

Per informazioni, la segreteria di Time in Jazz risponde al numero telefonico 079704731 e all'indirizzo di posta elettronica info@timeinjazz.it. Aggiornamenti e altre notizie utili sul sito www.timeinjazz.it.

Il ventottesimo festival Time in Jazz è organizzato con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, e Assessorato del TurismoEnte Foreste della Sardegna), del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, della Fondazione Banco di Sardegna, delle Amministrazioni Comunali di Berchidda e degli altri centri interessati, dell'Unione Europea/progetto Caras, del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, della Comunità Montana Monte Acuto,della Fondazione Sardegna Film Commission, con la partecipazione di Corsica Ferries-Sardinia FerriesUnipolConadHeineken/Ichnusa,GranaroloGeasarMeridianaBanca di SassariBanco di SardegnaAssociazione i-JazzPuglia SoundsMidJEnte Musicale di Nuoro, la rivistaDoppiozeroJohan & Levi Editore, le Associazioni Ascunas e Boghes de CheremuleFestival Creuza de MàLe cantine del jazz (Atlantis, Consorzio San Michele, Tenute Aini, Sas Seddas), Museo del VinoSecautoPincarFab Mereu AutoJazz HotelNuovo LimbaraSos Chelvoslaeffe.

* * *

Associazione culturale TIME IN JAZZ
via Milano, 18 - 07022 Berchidda (OT)
tel. 079 70 47 31 - fax 079 70 30 07
e-mail: info@timeinjazz.it
 www.timeinjazz.it

Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI
tel. 070 34 95 415 - cell. 347 83 29 583
e-mail: tagomago.1@gmail.com

FRANCESCA BALIA
cell. 347 97 54 558
e-mail: francesca.balia@gmail.com

 

 

 

 

Festival internazionale
Time in Jazz
XXVIII edizione:
"Ali''
 Berchidda (Prov. Olbia -Tempio) e Comuni limitrofi
 08 > 16 agosto 2015
con la direzione artistica di
 Paolo Fresu

  • Sabato 8 agosto

Traversata aerea 
Bologna - Marconi (partenza ore 18.30) > Olbia - Costa Smeralda
Paolo Fresu solo > "Ali sarde" 
In collaborazione con Meridiana
Produzione originale del Festival internazionale Time in Jazz

Traversata marittima 
Livorno > Golfo Aranci - partenza ore 15.30 > arrivo ore 21.55 
Monica Demuru - Natalio Mangalavite duo > "Ali ai piedi"
In collaborazione con Sardinia Ferries 
Produzione originale del Festival internazionale Time in Jazz

 

  • Domenica 9 agosto

San Teodoro, Stagno della Peschiera, ore 11
M.O.F. 

Posada, Torre di San Giovanni - ore 18
Paolo Angeli solo

Tula, Chiesa di Santa Maria di Coros - ore 21.30
Dan Kinzelman's Ghost

 

  • Lunedì 10 agosto

Ittireddu, Domus de Janas di Partulesi – ore 11
Enrico Merlin solo
Produzione originale del Festival internazionale Time in Jazz

Pattada, Chiesa di San Giovanni – ore 18
Dino Rubino solo

Mores, Convento dei Cappuccini - ore 21.30
Monica Demuru - Natalio Mangalavite duo > "Ali ai piedi n. 1"
Produzione originale del Festival internazionale Time in Jazz

  • Martedì 11 agosto

Sant'Antonio di Gallura, Piazza della chiesa - ore 11
Giovanni Guidi - Dan Kinzelman duo

Calangianus, Ex-convento – ore 18
Piccola Orchestra Gagarin > "Vostok"

Berchidda, Centro Laber – Ore 21.30
Paolo Fresu - Dino Rubino duo

Berchidda, Centro Laber – Ore 23
Puglia Jazz Factory

 

  • Mercoledì 12 agosto

Tempio Pausania, Chiesa di San Pietro - ore 11
Oren Marshall solo

Bortigiadas, Chiesa di San Nicola – ore 18
Giovanni Guidi solo

Berchidda, Piazza del Popolo – ore 21.30
Dave Holland - Kenny Barron duo

Berchidda, Piazza del Popolo – ore 23
Nguyên Lê > "The Dark Side Nine"

Berchidda, Centro Laber – ore 24
Jazz Express > Gruppo borsisti del Seminario Nuoro Jazz 2014

 

  • Giovedì 13 agosto

Telti, Chiesa di San Bachisio – ore 11
Nguyên Lê - Paolo Fresu duo

Chiaramonti, Castello dei Doria – ore 18
Giovanni Guidi - Luca Aquino - Michele Rabbia trio

Berchidda, Piazza del Popolo – ore 21.30
Louis Moholo-Moholo Special Unit for the Blue Notes

Berchidda, Piazza del Popolo – ore 23
Manu Katché quartet

  • Venerdì 14 agosto

Ozieri, Cattedrale – ore 12.30
Michel Godard > Monteverdi "A Trace of grace" 

Loiri Porto San Paolo, Tanca di lu bagnu - ore 18
Louis Moholo-Moholo - Alexander Hawkins duo

Berchidda, Piazza del Popolo – ore 21.30
Stefano Bollani Danish trio

Berchidda, Piazza del Popolo – ore 23
Vincent Peirani quintet

Berchidda, Parco della Musica – ore 24 
Banda Musicale "Bernardo De Muro'' di Berchidda + Guests

  • Sabato 15 agosto

Berchidda, Chiesa di San Michele – ore 11
Greentalk - "Cosa ci vuole per volare?"
incontro con Vincenzo Migaleddu

A seguire: 
Stefano Bollani solo

Berchidda, Chiesa di Santa Caterina – ore 13.30
Pranzo tipico berchiddese

Berchidda, Chiesa di Santa Caterina – ore 18
Canto a chitarra con accompagnamento di fisarmonica
A cura di Fabio Calzia
Produzione originale Time in Jazz

Berchidda, Piazza del Popolo – ore 21.30
Lars Danielsson New Quartet > "Liberetto II"

Berchidda, Piazza del Popolo – ore 23
The Rad Trads + Guests

  • Domenica 16 agosto

Berchidda, Museo del Vino - ore 19
Presentazione della bottiglia da collezione di Time in Jazz
In collaborazione con le “Cantine del jazz” (Aini, Atlantis, Consorzio San Michele, Sas Seddas)

Berchidda, Museo del Vino - ore 19.30
River of Gennargentu
in collaborazione con Talk About records

  • Altri eventi

11 > 15 agosto Berchidda, Cinema Comunale – ore 11
Sardegna, the Sustainable Island rassegna di corti e serie web realizzati nell'ambito del progetto Heroes 20.20.20. a cura della Fondazione Sardegna Film Commission

11 > 15 agosto Berchidda, Cinema Comunale – ore 17
"Volere volare..." - Rassegna di film a cura di Gianfranco Cabiddu

Berchidda, luoghi vari 
I progetti di Green Jazz
stand, laboratori, iniziative di sensibilizzazione ambientale

11 > 14 agosto – Berchidda, luoghi vari
"Wine Book'' - Presentazioni-aperitivo di novità editoriali 

  • 11 agosto > Berchidda, Centro Laber - ore 19.30 
    "Suono universale. La mia vita" di Carlos Santana
    Presentazione del libro di Ashley Kahn / Edizioni Mondadori

  • 12 agosto > Berchidda, bar Al Muretto - ore 19.00 
    "L'ostinazione al servizio della democrazia"
    Presentazione del libro di Francesco Mugheddu, con la partecipazione dell'attrice Gisella Vacca

  • 13 agosto > Berchidda, Friend's Bar - ore 19.00 
    "Eravamo giovani nel 1967 (La storia mai raccontata del Cagliari in America)
    Presentazione del libro di Antonello Deidda

  • 15 agosto > Berchidda, Big Bar - ore 19.00 
    "Billy! La vita e la musica di Roberto "Billy" Sechi batterista jazz"
    Presentazione del libro di Claudio Loi

  • 17 agosto > Cheremule, Museddu - ore 19.00 
    "Billy! La vita e la musica di Roberto "Billy" Sechi batterista jazz"
    Presentazione del libro di Claudio Loi

12 >14 agosto - Berchidda, itinerante e postazioni fisse – ore 19.45
The Rad Trads

13 >15 agosto – Olbia, Aeroporto Costa Smeralda – orari vari
"Note al volo" > improvvisazioni di piano con Giovanni Guidi, Natalio Mangalavite, Dino Rubino
in collaborazione con Geasar

13 >15 agosto – Berchidda, Centro Laber – ore 01
"Time out'' > Dopoconcerto con i gruppi vincitori del concorso Time Out

  • 13 agosto – Mumucs

  •  14 agosto – Apollobeat

  • 15 agosto – Tempi di Cris

 

 

PAV – Progetto Arti Visive
a cura di Giannella Demuro e Antonello Fresu
"Ali"

 
Centro Laber • 11 - 31 agosto

  • PPP Pier Paolo Pasolini - sulle ali della poesia

Pier Paolo Pasolini - fotografie di Dino Pedriali
Affabulazione – artisti contemporanei per Pasolini
Francesco Arena, Matteo Basilé, Peter Belyi, Alfredo Jaar
Frammenti corsari
parole e immagini dalla vita di un poeta
mostra documentaria
Les chansons de PPP
Partiture. Parole e musiche di Pasolini

 

  • Bird – Men Il volo delle immagini
    rassegna di opere video dal cinema alla videoarte
    a cura di Marco Senaldi

Feat.: Étienne-Jules Marey, Georges Méliès, Friedrich Wilhelm Murnau, Tina Cordero, Pippo Oriani, Guido Martina, 
Antonio Bueno, Lucia Marcucci, Eugenio Miccini, Lamberto Pignotti, Alejandro González Iñárritu, Stan Brakhage, 
Walerian Borowczyk, Chris Marker, Gino De Dominicis, Eija-Liisa Ahtila, Paolo Gioli, Lucia Veronesi

 

Festival internazionale
Time in Sassari
IX edizione
un prolungamento del XXVIII festival Time in Jazz
Sassari, Cheremule, Siligo, Sorso
17 > 18 agosto 2015
con la direzione artistica di
Paolo Fresu

  • Lunedì 17 agosto

Sassari, Piazza del Comune - ore 12
Lars Daniellson - John Parricelli duo

Siligo, Comunità Mondo X - ore 18
Silvia Corda piano solo > "Music for Toy Instruments"

Cheremule, Museddu - ore 21.30
Lars Danielsson New Quartet > "Liberetto II"

  •  Martedì 18 agosto

Sassari, Piazza del Comune- ore 12
Bassi Alati feat. Paolo Fresu

Sorso, Piazza San Pantaleo - ore 21.30
The Rad Trads

 

 
 

Video Gallery