Carnevale Nuorese e Rassegna Regionale delle maschere del carnevale tradizionale della Sardegna:un successo!

Sabato, 19 Marzo, 2011

Immagine

Carnevale Nuorese 2011: un successo. La soddisfazione del Comune

L’Amministrazione comunale, esprime, in una nota, soddisfazione per il bilancio finale del Carnevale nuorese 2011, in particolare per la piena riuscita della 1^ rassegna regionale delle maschere del carnevale tradizionale della Sardegna con la partecipazione di 31 gruppi provenienti da tutte le parti dell’isola e che candida Nuoro a capitale della tradizione e dell’innovazione nella riscoperta, tutela e valorizzazione dei caratteri più autentici della nostra identità.

L’organizzazione dell’evento, curata dall’Assessorato al Turismo guidato da Leonardo Moro, è stata premiata dalla partecipazione di un pubblico entusiasta, con diverse migliaia di visitatori, molti dei quali provenienti dalla penisola e anche dall’estero, oltre che dalle diverse parti della Sardegna, che già dal mattino del 12 marzo hanno potuto ammirare all’opera gli artigiani del Carnevale nella costruzione delle principali maschere facciali tradizionali nello spazio espositivo di Casa Sulis. Nel pomeriggio la grande sfilata con oltre 700 figuranti che hanno rappresentato uno spettacolo suggestivo fatto di riti mistici e ancestrali ancora oggi misteriosi e che affondano le radici delle nostre comunità nella Sardegna più arcaica. Lo scandire dei passi solenni e dei suoni tipici e inconfondibili, alternati magistralmente nell’ordine di sfilata, hanno offerto momenti indimenticabili alla folla che accalcava il percorso, quasi ad integrarsi con le maschere e i riti rappresentati.

Con queste considerazioni il Comune intende proseguire lo studio sul filone culturale del Carnevale, nel suo ruolo di promotore di eventi culturali e turistici, pertanto, si propone di arricchire l’edizione del 2012 e della 2^ rassegna regionale delle maschere antiche estendendo il confronto con altre esperienze simili, italiane e straniere.

È mio preciso dovere porgere un convinto ringraziamento a chi ha collaborato per la riuscita della manifestazione – ha detto l’Assessore Moro - in primis la Regione Sardegna Assessorato al Turismo e l’Agenzia Sardegna Promozione, l’Istituto Superiore Regionale Etnografico, il Tribu e l’Ilisso, l’Azienda Trasporti Pubblici, Nuoro Ambiente SpA ed in particolare gli insegnanti e gli allievi dell’Istituto Tecnico S. Satta indirizzo Turistico, che con freschezza e passione hanno collaborato a tutte le fasi della rassegna offrendo l’innovativo servizio dell’illustrazione delle schede tecnico scientifiche di ogni gruppo in sfilata in quattro lingue oltre l’italiano: inglese, francese, tedesco e spagnolo dal palco in piazza delle Grazie.”

Voglio infine ringraziare – ha concluso Moro - gli artigiani che hanno dato vita alla manifestazione “Ogni paese la sua maschera, ogni maschera i suoi artigiani“: Ruggero e Daniele Mameli e Loreto Muggittu di Mamoiada, Franco Maritato e Ignazio Porcu di Ottana, Peppino Zicchi e Mario Morittu di Orani. Ringrazio inoltre i 31 gruppi, le pro-loco, le associazioni che hanno aderito alla manifestazione, l’associazione Seuna, il comitato di San Domenico Savio - Salesiani di Nuoro e naturalmente la struttura dell’assessorato comunale.”

Video Gallery