Calagonone Jazz Festival 2016

Giovedì, 26 Maggio, 2016

XXIX Edizione Cala Gonone Jazz Festival 2016  Dal 27 al 30 luglio  a Cala Gonone (Dorgali)  

Immagine                                

 Si prospetta un luglio incandescente quello coordinato dall’infaticabile associazione Intermezzo Nuoro che dopo una lunga stagione di eventi artistici si appresta a ripartire con la sua manifestazione più rappresentativa e longeva, il Cala Gonone Jazz Festival, alla sua 29esima edizione.Anche quest’anno, la rassegna sarà in grado di imporsi come vetrina d’eccellenza non solo per il ricercato palinsesto, ma anche per la sua capacità di esaltare in maniera intersezionale ogni peculiarità che la compone e la genera partendo dalla musica, dalla tutela e la celebrazione del territorio, dalla sua cultura e dalle tradizioni.

 “Questo è il fil rouge che congiunge gli aspetti più significativi del festival” ribadisce il presidente Giuseppe Giordano Il nostro è un entusiasmo inesauribile, una fiamma viva che non si estingue alle prime difficoltà, al contrario, abbiamo sempre voluto dimostrare al pubblico -e soprattutto a noi stessi- che il rinnovamento e l’amore per questo mondo, spesso svilito da monetizzazioni e spettacoli inflazionati, trova la sua più naturale gratificazione nelle cose più semplici: primo fra tutti la nostra proverbiale ospitalità e il coinvolgimento delle istituzioni locali, le quali non forniscono unicamente un supporto logistico, sono piuttosto parte attiva di un processo di promozione e diffusione degli aspetti simbolici della nostra terra.

Il valore aggiunto di questo trascinante processo è stato permettere anche ai nostri ospiti di conoscere le potenzialità e il fermento dell’isola, abbiamo così consolidato delle relazioni inestimabili grazie alle quali possiamo definirci meta prediletta e fiore all’occhiello degli eventi concertistici sardi. Inoltre, abbiamo scelto di allargare ulteriormente il campo d’azione che da qualche anno offre uno spazio più rilevante ad altre forme di produzione culturale come la letteratura e le arti visive, due settori che intendiamo coltivare con la dedizione che gli è dovuta.

Come di consueto, è importante ricordare quanti hanno contribuito alla realizzazione di questo festival: il Comune di Dorgali e il sindaco Angelo Carta; la Fondazione di Sardegna; l’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio e il nostro radicato partenariato con la Cantina e il Caseificio di Dorgali, il Nuovo Consorzio Trasporti Marittimi, i responsabile per la gestione delle Grotte del Bue Marino, e il club Camperisti Sardi

 Tutti pronti mercoledì 27 luglio, prima giornata del festival, alle 19,00 al Teatro Comunale si terrà l’inaugurazione delle tre mostre che accompagneranno la quattro giorni: “No Flash Please!” con le foto di Gino Crisponi, “Gina Tondo” la pittrice che ha incantato l’intera Sardegna con i colori, i volti e gli occhi profondi degli abitanti dell’isola e “Quando divento bambino voglio fare il pittore” di Mario Fois, l’artista-coreografo capace di conferire vita e movimento alle proprie opere. La curatela sarà affidata a Fly Top Hair & Art Gallery per un lavoro che nasce da un’esigenza di scambio, diffusione e tutela di un patrimonio artistico in continua crescita.

 Stessa sera, alle 22,00 sempre in Teatro, gli Yellow Jackets (Russell Ferrante- Piano/Tastiere, Bob Mintzer - Sax / Ewi, Dane Alderson - Basso Elettrico, Will Kennedy- Batteria), storica e innarrestabile jazz fusion band che da quasi quarant’anni persegue il suo obiettivo di rivoluzionare le radici dell’American folk song esplorandone ogni forma espressiva.

 Giovedì 28, alle 11,30, si inizia a solcare il mare alla volta delle Grotte del Bue Marino dove ci attende l’armonica beatbox dell’astro nascente Simone Concas, in arte Moses, vincitore dell’ultima edizione dello show Italia’s Got Talent che avuto come degne maestre le strade londinesi e una vita scandita da sacrifici e una vasta gamma di contrastanti emozioni. Sempre alle Grotte del Bue Marino, i CGJ Trad (Carlo Boeddu – Organetto, Carlo Crisponi – Voce, Gianmichele Lai - Trunfa e Voce, Fabio Calzia – Chitarra, Giuseppe Cillara - Percussioni), un ensemble che abbiamo imparato a conoscere, attenti allo stile tradizionale con un occhio di riguardo per la musica contemporanea.

Secondo appuntamento della giornata, alle 19,00 Acquario di Cala Gonone, la sede che funge da preludio di indimenticabili serate. La vista mozzafiato e la degustazione dei vini e dei formaggi di Dorgali, saranno accompagnate dalle versatili e poliedriche launeddas del giovane Nicola Agus e la voce di Alessia Sanna, prima classificata nella categoria Jazz Soul Blues del Sardegna Music Festival come miglior artista emergente.

Alle 22,00 si ritorna in Teatro con Mike Stern / Bill Evans Band Featuring  Keith Carlock & Darryl Jones (Mike Stern-Chitarra, Bill Evans-Sax, Darryl Jones-Basso Elettrico, Keith Carlock-Batteria). Il chitarrista statunitense ritorna a Cala Gonone dopo quattro anni, stavolta con il sassofonista Bill Evans: i due musicisti combineranno la loro naturale predisposizione all’improvvisazione con i toni rock e jazz raggiungendo e superando ogni confine imposto da categorizzazioni lontane dalla loro natura di rebels.

 Venerdì 29 alle 11,30 l’auditorium delle Grotte del Bue Marino è il turno di Mauro Usai con il progetto Ethnico, my wind instruments tramite il quale Usai convoglia le diverse esperienze di teatro, danza, video e concerti canalizzandoli nella sua passione per gli strumenti a fiato (flauto traverso, sax tenore e soprano, quena, sikus, bansuri, dizi, pipjolos).

Le degustazioni all’Acquario, alle 19,00 saranno da godersi insieme al Trio MUM (Mario Massa – tromba, Michele Uccheddu – percussioni, Valter Mascia – sax soprano) in un’esibizione che riunisce diversi ambienti sonori in un meticciato che ha come background il jazz, la musica classica e l’etnica.

Il Teatro Comunale apre le sue porte alle 22,00. Sul palco Mauro Sigura 4et (Mauro Sigura – oud, Gianfranco Fedele – piano ed elettronica, Alessandro Cau – batteria, sbirofono ed elettronica, Tancredi Emmi – contrabbasso) con una concezione del blues e della world music rivisitata anche grazie all’ausilio di strumenti che appartengono a tradizioni lontane ed esotiche.

 L’ultima alba del Cala Gonone Jazz Festival sorge sabato 30 luglio e alle Grotte del Bue Marino ci accoglieranno i ritmi griot di Baba Sissoko innamoratosi di questo palco naturale e desideroso di poter far risuonare ancora una volta il suo Tama e il Ngoni.

All’Acquario alle 19,00 una serata particolare, da apprezzare rigorosamente con un buon bicchiere di vino e dell’ottimo formaggio dorgalesi. In scena “Serenate per madri e battipanni” di e con Francesco Abate, Stefano Guzzetti e Francesca Saba.

Tratto dall’ultimo romanzo di Abate “Mia madre e altre catastrofi” il trio ha intrecciato la narrazione alla musica eseguendo e raccontando il rapporto dolceamaro, irriverente e ingarbugliato tra una madre e suo figlio.

Cala il sipario anche per quest’edizione e il Teatro chiude lentamente le sue cortine alle 22,00 con Michael Blake 4et. È un sax senza briglie e infuso di una grande energia quello del visionario Blake che coinvolgerà il piano danzante di Giovanni Guidi, l’eclettismo della batteria di Fabrizio Sferra ferra e il caldo suono del contrabbasso di Joe Rehmer.

 CALAGONONE JAZZ FESTIVAL - XXIX edizione

27- 30 luglio 2016 -  Cala Gonone (Dorgali)

Mercoledì 27

Ore 19:00 – Teatro Comunale

Inaugurazione mostra:

“No flash please!” foto di Gino Crisponi

“Gina Tondo”

“Quando divento bambino voglio fare il pittore” di Mario Fois

 Ore 22:00 – Teatro Comunale

Yellow Jackets  

Russell Ferrante Piano /Tastiere, Bob Mintzer Sax / Ewi

Dane Alderson Basso El., Will Kennedy Batteria

Giovedì 28

Ore 11:30 – Grotte del Bue Marino

MOSES

Calagonone TRAD

Ore 19:00 – Acquario

Degustazione prodotti tipici

Nicola Agus - Launeddas e Organetto 

Alessia Sanna   

Ore 22:00 – Teatro Comunale

MIKE STERN / BILL EVANS BAND   
Featuring
KEITH CARL
OCK & DARRYL JONES
Mike Stern-Chitarra, Bill Evans-Sax, Darryl Jones-Basso El., Keith Carlock- Batteria

Venerdì 29

Ore 11:30 – Grotte del Bue Marino

Ethnico - Mauro Usai 

Ore 19:00 – acquario

Degustazione prodotti tipici

Trio MUM

Mario Massa – tromba, Michele Uccheddu- percussioni, Valter Mascia -sax soprano

Ore 22:00 – Teatro Comunale

Mauro Sigura 4et

Mauro Sigura- oud, Gianfranco Fedele- piano ed elettronica, Alessandro Cau- batteria, sbirofono ed elettronica, Tancredi Emmi- contrabbasso

Sabato 30

Ore 11:30 – Grotte del Bue Marino

Baba Sissoko

Ore 19:00 – acquario                         

Degustazione prodotti tipici

“Serenate per madre e battipanni”

Di e con Abate-Guzzetti- Saba

Leggono Francesco Abate e Francesca Saba

Musiche: Stefano Guzzetti Ensemble

Ore 22:00 – Teatro Comunale

MICHAEL BLAKE 4et 

MICHAEL BLAKE - sax tenore; Giovanni Guidi - piano; Joe Rehmer - contrabbasso; Fabrizio Sferra- batteria 

Ingresso spettacoli Grotte: 5 €

Ingresso spettacoli Acquario: 5 €

Ingresso spettacoli Teatro Comunale 29-30 luglio: 10 €

Ingresso Yellow Jackets: 15 €

Ingresso Mike Stern/ Bill Evans Band: 15 €

Organizzazione e Direzione Artistica -  Associazione Culturale “L’Intermezzo”

 Via Aurelio Saffi n. 1

Tel. e Fax 0784 232539 (info e prenotazione)

Sito: www.intermezzonuoro.it

E-mail: ass.intermezzo@tiscali.it

Fb: www.facebook.com/CalaGononeJazzFestival

 Ufficio Stampa

E-mail: calagononejazz@gmail.com

Martina Serusi 3480369806

Video Gallery