Cadadie Teatro a "Sa festa 'e totta 'idda" a Scano Montiferro

Wednesday, 29 August, 2012

Immagine
 
 
 
Scano Montiferro, Piazza Montrigu de Reos, all'interno della manifestazione "Sa festa 'e totta 'idda"
Cada die Teatro presenta  "Le magiche pietre"
31 agosto ore 22:00

L'Amministrazione Comunale di Scano in occasione de SA FESTA 'E TOTA 'IDDA ospita GoFAR ne "Le magiche pietre" di CADA DIE TEATRO di Cagliari.
GoFAR propone un contributo libero in favore della ricerca per sconfiggere l'Atassia di Friedreich, patologia genetica altamente invalidante che impedisce progressivamente il movimento per lo più in bambini e adolescenti.
Una persona su 100 è inoltre portatore sano, per cui è interesse di tutti sconfiggerla.
Nel momento storico attuale più che mai è indispensabile una costante acquisizione di fondi fino al raggiungimento dello scopo: è in corso a Torino, infatti, la prima sperimentazione sull’uomo di un farmaco di nuova generazione specifico per la patologia. GoFAR ha contribuito fortemente al suo sviluppo e continuerà a favorire il rapido avanzamento di tutte le tre fasi della sperimentazione fino all'immissione in commercio del farmaco.
Info su www.fagofar.org

Le magiche pietre
di e con Pierpaolo Piludu
regia e suono Mauro Mou
luci Giovanni Schirru
con il contributo musicale di Arrogalla Bentesoi
semi di pietra di Pinuccio Sciola

Pierpaolo Piludu racconta alcune affascinanti storie che appartengono alla tradizione orale della Sardegna; il racconto parte da molto lontano, quando i nonni dei nonni dei nostri nonni non erano ancora nati... o forse erano uccelli, o api, o farfalle, o forse in quei tempi così remoti tutti noi eravamo alberi, parte di una foresta... o magari soltanto aria... soffio di vento, di maestrale che accarezzava le pietre, che di sicuro erano già lì...

La colonna sonora dello spettacolo non poteva che essere... di pietra! Le musiche che accompagnano i racconti sono infatti un'elaborazione dei suoni delle pietre sonore che Pinuccio Sciola ha inventato alcuni anni fa e che ora si trovano in importanti musei in varie parti del mondo. Una delle più belle è stata sistemata ad Assisi nella tomba di Francesco, quel fraticello che parlava con i lupi e con gli uccelli...
Anche Franziscu, uno dei protagonisti de Le magiche pietre, sapeva farsi capire da grandi, piccini e anche dagli animali: la sua amica preferita era Cudda Pudda, una gallina simpatica... e molto sensibile!

Le magiche pietre è uno spettacolo rivolto ai bambini ma estremamente godibile anche dagli adulti.
Pierpaolo Piludu per anni ha ascoltato un gran numero di storie dai vecchi narratori della Sardegna e in particolare nella zona del Montiferru. Ha registrato e studiato il loro modo di raccontare e si è laureato con una tesi in Antropologia culturale sulle modalità del narrare nei paesi della Sardegna.

NOTE SU PATOLOGIA E COMITATO.
L’Atassia di Friedreich è una malattia genetica neurodegenerativa caratterizzata da una progressiva perdita delle funzioni neuro-motorie. Causa di grave disabilità fisica, per lo più associata a gravi complicanze, lascia completamente intatte le facoltà intellettive. Esordisce in genere nell’infanzia o nell’adolescenza.
Finora è incurabile.

Malattia rara sì, ma genetica: tutti siamo fatti di geni, sia sani che difettosi, che ereditiamo dai nostri genitori e dai nostri più lontani antenati e trasmettiamo ai nostri figli e alle generazioni future. C’è di più: nell’Atassia di Friedreich, come accade per tutte le patologie recessive, i geni difettosi si nascondono anche per generazioni per poi ricomparire all'improvviso colpendo anche più fratelli nella stessa famiglia.
I portatori sani di AF sono tantissimi (una persona su 100).

Oltretutto qui in Sardegna sono già stati individuati più malati di quanto non dicano le statistiche riguardanti territori più vasti. Incidenza dovuta evidentemente all’insularità, come accade per altre malattie genetiche.

Individuare una terapia significherebbe pertanto raggiungere un risultato di livello incommensurabile per l’umanità intera.